Giornata mondiale dell’Acqua: anche la Lombardia si prepara a fronteggiare l’emergenza idrica!

Resta alta la preoccupazione per le riserve idriche nel Nord Italia: nel corso dell’incontro del 14 marzo 2019 dell’Osservatorio Permanente per gli utilizzi idrici nel distretto idrografico del fiume Po l’analisi fatta da ARPA Lombardia ha sottolineato la scarsità di precipitazioni che hanno caratterizzato i primi mesi dell’anno, che con un apporto di 89mm sono vicini ai minimi del periodo 2006-2015.
Il mese di febbraio è stato relativamente più piovoso, anche se le precipitazioni si sono concentrate nel settore orientale della regione. La quantità di acqua stoccata sotto forma di neve, espressa dall’indice SWE (Snow Water Equivalent) è in linea o leggermente al di sotto della media e ha però mostrato un netto calo nel mese di febbraio a causa delle temperature molto elevate, che sono state registrate.
I laghi lombardi sono quasi tutti accomunati da un chiaro deficit nel livello idrometrico: Maggiore -51%, di Como -65%, Iseo -50% e Idro -10%. Solo il Garda ha mantenuto in positivo il suo livello di riempimento che si attesta a +26% rispetto alla media di riferimento.
A fronte di questa situazione il segretario generale di AdbPo Meuccio Berselli ha deciso di concedere al Consorzio del Ticino di elevare la quota di regolazione delle acque del lago Maggiore, passando dagli attuali m.1,25 a m.1,35; ciò per incamerare un eventuale apporto idrico, fornito dalle piogge e dallo scioglimento delle nevi da utilizzare qualora dovesse sopraggiungere la paventata crisi idrica.
Le previsioni a medio termine annunciano deboli fenomeni meteorici, cui seguirà un ulteriore periodo asciutto fino al termine di Marzo. In Lombardia, la stagione irrigua partirà il 1 Aprile, ma le attuali riserve idriche difficilmente potranno soddisfare le esigenze dell’ agricoltura.
Regione Lombardia reputando essenziale e strategica la gestione coordinata delle risorse idriche, si è attivata con l’istituzione del Tavolo regionale per l’utilizzo in agricoltura della risorsa idrica.
Il tavolo avrà l’obiettivo di condividere i dati relativi al monitoraggio dello stato delle risorse idriche, l’andamento delle temperature e delle previsioni metereologiche, la quantificazione aggiornata delle riserve idriche e la stima dei fabbisogni.

2019-03-21T13:32:03+00:00 marzo 22nd, 2019|