Presentato il report ANBI 2013

In Italia, continua a crescere il fabbisogno per la sicurezza idrogeologica
Noi abbiamo fatto e facciamo quanto nelle nostre possibilità: i Consorzi di bonifica, attraverso un intenso processo di fusioni ed incorporazioni, sono attualmente 127 rispetto ai 250 degli anni ‘70 ed ai 180 del 1998; nello stesso periodo, però, il territorio, sul quale operano, vale a dire oltre il 50% dell’Italia, non ha subito riduzioni, ma si è accresciuto. Abbiamo pertanto sviluppato sinergie con le istituzioni locali nel segno del “federalismo cooperativo: dal 2010 è in essere un Protocollo d’Intesa con l’ANCI, finalizzato alla collaborazione sul territorio tra Consorzi e Comuni; analogamente sono stati sottoscritti importanti Accordi di Programma con le Autorità di Bacino nazionali ed ora siamo attori negli innovativi “contratti di fiume” e “contratti di foce”. Ad affermarlo è Massimo Gargano, presentando l’11 aprile, a Roma, la proposta di Piano A.N.B.I. 2013 per la Riduzione del Rischio Idrogeologico.
La proposta 2012 indicava 2.943 interventi per un importo di 6.812 milioni di euro. Nel 2013 gli interventi proposti sono 3.342, cioè +13,9%, per un importo complessivo di circa 7.409 milioni di euro, vale a dire un incremento pari ad 8,7%.

2018-05-30T16:07:59+00:0011 Aprile, 2013|
Torna in cima